Open menu

 

Carrello


Libro della Settimana

Viaggio in terra santa

Una tappa da «Gli innocenti all’estero», seguito da «A proposito degli ebrei»
introduzione, traduzione e cura di Giacomo Corazzol

Collana: Il Risveglio

Pagine: 249

ISBN: 9788887583380

Prezzo: 12.00 

Disponibilità: Buona

A cavallo in giro per la Palestina

Questi ingegnosi monaci qui hanno trovato la «Grotta» dell'Annunciazione e a due passi c'è pure la cucina della Vergine nonché il soggiorno in cui, diciotto secoli fa, lei e Giuseppe ammiravano il Saggio infante spassarsela coi suoi giocattoli. Tutto sotto un unico tetto, e sempre «grotte» pulite, spaziose, confortevoli. Il mondo dovrebbe mostrarsi riconoscente ai cattolici per l'allegra sfrontatezza con cui hanno sbozzato nella roccia queste grotte truccate: dà molta più soddisfazione contemplare una grotta in cui per secoli la gente ha devotamente pensato che la Vergine abbia vissuto, che immaginarsela in un'abitazione sperduta chissà dove qui a Nazareth.

Nel 1876 Twain lascia New York a bordo del Quaker City unendosi alla “prima festicciola organizzata mai riunita per un viaggio transatlantico” – che lo condurrà attraverso l’Europa e l’impero ottomano. Dalla raccolta delle lettere inviate a vari giornali egli ricaverà il suo primo best-seller dopo il successo dei primi racconti.

Antiromantico e anticonvenzionale, Twain stravolge le descrizioni entusiastiche della Terra Santa per offrire una narrazione “imparziale” e senza pregiudizi intorno a una terra martoriata dal sole, dagli accattoni e dalle pie menzogne diffuse dai viaggiatori che lo hanno preceduto. In Palestina, però, un Twain antropologo scopre anche tutto ciò che della Bibbia non aveva mai compreso, a duemila anni di distanza ritrovando le stesse case, gli stessi uomini, le stesse donne dei libri sacri. Il volume si chiude con il controverso articolo in cui Twain dice la sua sugli ebrei e sulla loro sopravvivenza nei secoli: i pregiudizi della scuola domenicale frequentata da bambino si mescolano all’usuale spregiudicatezza dell’Autore in un saggio che non può non far riflettere sulle persistenze e i mutamenti nelle cause dell’antisemitismo.

Recensioni

Recensione per “Viaggio in Terra Santa“: Tuttolibri 19marzo2005.pdf

Recensione per “Viaggio in Terra Santa“: up.php.pdf