Vicente Blasco IBÁÑEZ


vicente blasco ibanezVicente Blasco Ibáñez (Valencia 1867 – Mentone 1928) è stato uno scrittore, giornalista, sceneggiatore e attivista politico spagnolo. Gli inizi letterari risentono della coeva riflessione politica, si pensi al sovversivo La araña negra (Il ragno nero, 1892), romanzo di denuncia contro la Compagnia di Gesù o, sullo stesso tema, a La catedral (La cattedrale, 1903). Le prove più interessanti dello «Zola spagnolo» sono senza dubbio i romanzi della serie valenciana come Arroz y tartana (Riso e carrozza, 1894), Flor de mayo (Fiore di maggio, 1896) e Cañas y barro (Canneti e fango, 1902). La narrativa breve, inaugurata dai Cuentos valencianos nel 1896, prosegue fino al 1927 con raccolte e volumi differenti tra i quali La condenada (La condannata, 1900) e Cuentos de la guerra (Racconti di guerra, 1918). Los cuatro jinetes del apocalipsis (I quattro cavalieri dell’apocalisse, 1916) resta la sua opera più nota grazie anche alla fortunata versione cinematografica diretta da Vincente Minnelli.